Alluminio

Alluminio

L'alluminio è presente in quasi tutta l'acqua naturale come un sale solubile, un colloide o un composto insolubile, largamente presente in minerali, rocce e argille. Nelle acque naturali, la forma in cui è presente l'alluminio dipende soprattutto dal pH e dalla presenza di altre particelle minerali sospese. Il catione Al3+ predomina a pH inferiore a 4. Al di sopra del pH neutro, la forma disciolta prevalente è invece Al3+ L'alluminio non è essenziale per piante e animali. L'alluminio e le sue leghe sono ampiamente utilizzati in una larghissima varietà di prodotti e manufatti (materiali da costruzione, contenitori, scambiatori di calore, parti di vetture e aeromobili, ecc.)

Il solfato di alluminio e potassio (allume) è comunemente usato durante i processi di trattamento dell'acqua per flocculare le particelle sospese, ma può lasciare un residuo di alluminio nell'acqua trattata, contaminando le emissioni. Concentrazioni di alluminio maggiori di 0,2 mg/L influiscoo sul colore dell'acqua, anche se non causano effetti significativi sulla salute umana. La vigente normativa italiana ed europea indica per le acque ad uso umano una CMA (Concentrazione Massima Ammissibile) di 0,2 mg/L; mentre i valori limite per le emissioni in acque superficiali e fognatura sono rispettivamente 1 mg/L e 2 mg/L.

Gli strumenti Hanna utilizzano un adattamento del metodo Aluminon per determinare i livelli di alluminio nell'acqua. L'indicatore Aluminon si combina con l'alluminio presente nel campione, causando una colorazione rosso-arancio, proporzionale alla concentrazione di alluminio.

LIMITI DI LEGGE

La legislazione italiana per le acque destinate al consumo umano indica che il valore di alluminio non deve superare 200 µg/L (D. Lgs del 02/02/2001 n. 31, attuazione della direttiva 98/83/CE). Inoltre in base al D. Lgs n. 152 del 03/04/06, negli scarichi in acque superficiali l'alluminio non deve superare 1 mg/L, mentre in rete fognaria il limite è 2 mg/L.

Soluzioni

Le soluzioni per la misurazione dell'alluminio includono gli standard CAL Check per la verifica e la calibrazione dei nostri fotometri portatili. Ogni standard CAL Check viene fornito con un certificato di analisi che attesta l'accuratezza e la tracciabilità dello standard.

Accessori

Gli accessori includono cuvette di ricambio e tappi per fotometri.

Fotometri portatili

I fotometri portatili sono strumenti elettronici che rilevano la concentrazione di un parametro, basandosi sul cambiamento di colore del campione dopo l'aggiunta di specifici reagenti (Legge di Beer-Lambert). Possono essere utilizzati per misure sul campo o in fabbrica. Sono disponibili come strumento singolo o in versione kit, con valigetta e standard CAL-Check, utilizzati per verificare le prestazioni dello strumento e ricalibrare il sistema ottico.

Spettrofotometri e Fotometri da banco

I fotometri da banco sono strumenti multiparametrici pensati per l'analisi dell'acqua in diverse applicazioni (trattamento acqua primario, acque reflue, acquacoltura, piscine e terme). Ogni fotometro da banco è pre-progammato con tutti i metodi richiesti da una specifica applicazione. Anche gli spettrofotometri sono forniti con metodi standard per l'alluminio, ma consentono anche agli utenti di sviluppare i propri metodi personalizzati.

I nostri fotometri da banco sono dotati anche di un ingresso per elettrodo pH digitale, che di fatto trasforma il fotometro in un pHmetro professionale.

Featured Products