Ferro

Ferro

Il ferro esiste in due stati diversi:

  • Ferroso (Fe+2) o ferro (II)
  • Ferrico (Fe+3) o ferro (III)

Il ferro può essere convertito da ferro ferroso (Fe+2) a ferro ferrico (Fe+3) mediante la rimozione di un elettrone noto come ossidazione. Questa capacità di essere convertito tra diversi stati è il motivo per cui il ferro è molto utile per gli organismi viventi. Tutte le forme di vita conosciute richiedono ferro, tuttavia, a causa della sua bassa solubilità in acqua, il ferro è spesso un nutriente limitante. La misurazione dei livelli di ferro è importante per un'ampia gamma di applicazioni e settori, tra cui produzione di alimenti e bevande, acqua potabile, acque reflue, agricoltura, acquariofilia di acqua dolce e salata, caldaie e torri di raffreddamento.

A causa dell'insolubilità della sua forma ferrica (Fe+3) i metodi per misurare il ferro nell'acqua utilizzano un agente riducente per convertire il ferro in un campione nella sua forma ferrosa solubile (Fe+2) Il ferro ferroso reagisce quindi con una molecola per produrre un complesso colorato, che viene utilizzato per misurare la concentrazione di ferro nel campione. A causa dell'instabilità del ferro ferroso, che si trasforma facilmente in forma ferrica quando la soluzione viene a contatto con l'aria, la determinazione del ferro ferroso richiede precauzioni speciali e potrebbe essere necessario eseguirla sul campo al momento della raccolta del campione. Si consiglia inoltre di evitare lunghi tempi di conservazione o l'esposizione dei campioni alla luce.

Esistono due metodi comuni per misurare il ferro nell'acqua, il metodo TPTZ e il metodo fenantrolina. Nel metodo TPTZ, un agente riducente viene prima aggiunto al campione per convertire il ferro nel campione nella forma ferrosa (Fe+2) Quindi viene aggiunta 2, 4, 6-tripiridil-s-triazina o TPTZ, che reagisce con il ferro ferroso (Fe+2) per formare un colore blu-viola intenso. Il metodo TPTZ per il ferro totale ha il vantaggio di essere semplice, avere un'elevata sensibilità ed è esente da molte interferenze comuni da parte di altri atomi e molecole. Il metodo TPTZ è in grado di determinare concentrazioni di ferro fino a 1 µg / L.

Il metodo fenantrolina è adeguato per l'analisi di acque naturali o trattate. Il ferro viene portato in soluzione e ridotto allo stato ferroso (Fe+2). La soluzione viene quindi trattata con 1,10-fenantrolina (fenantrolina) a pH da 3,2 a 3,3. Tre molecole di fenantrolina reagiscono quindi con un ferro ferroso (Fe+2) per formare un caratteristico complesso di colore arancione. L'intensità dello sviluppo del colore è direttamente proporzionale alla quantità di ferro ferroso (Fe+2). Quando è necessaria la segnalazione EPA, è richiesta anche la digestione del campione.

Hanna Instruments offre una varietà di tecnologie per misurare il ferro. Gli spettrofotometri e i fotometri da banco possono misurare un'ampia varietà di altri parametri di qualità dell'acqua importanti per la qualità dell'acqua. Sono inoltre disponibili un fotometro portatile e un Checker HC sono metri dedicati alla misura del ferro.

LIMITI DI LEGGE

In base al D. Lgs del 02/02/2001 n. 31, attuazione della direttiva 98/83/CE nelle acque destinate al consumo umano, è tollerato un limite massimo di Ferro fino a 200 µg/L. Inoltre in base al D. Lgs n. 152 del 03/04/06, la concentrazione massima ammissibile per gli scarichi in acque superficiali è di 2 mg/L e in rete fognaria è di 4 mg/L

Soluzioni

Le soluzioni per includono gli standard CAL Check per la verifica e, se necessario, la calibrazione dei nostri fotometri portatili. Ogni standard CAL Check viene fornito con un certificato di analisi che attesta l'accuratezza e la tracciabilità dello standard.

Accessori

Gli accessori includono un reattore di digestione COD da utilizzare con i reagenti di ferro totale che richiedono la digestione. Sono disponibili anche cuvette e tappi di ricambio per fotometri.

Kit per test chimici

I kit di analisi chimiche del ferro sono disponibili in una varietà di gamme e includono un cubo di colore di base con cinque punti di risoluzione e la versione Checker disc che ha una scala continua per una maggiore risoluzione.

Checker HC

Checker HC sono colorimetri basati su reagenti in cui un cambiamento di colore si verifica in base alla concentrazione di ferro nel campione. I colorimetri portatili, come la strumentazione portatile e da banco, utilizzano il principio Beer-Lambert per determinare il cambiamento di colore e quindi visualizzare i risultati sul display LCD.

Fotometri portatili

I fotometri portatili dedicati alla misurazione del ferro sono disponibili in due gamme insieme a versioni multiparametro che misurano anche altri parametri chiave della qualità dell'acqua. Il fotometro portatile dispone di una funzione CAL Check che consente la verifica delle prestazioni e, se necessario, la ricalibrazione utilizzando gli standard CAL Check. Il misuratore portatile è disponibile solo come misuratore o come kit. La versione del kit include una robusta custodia per il trasporto e gli standard CAL Check

Misuratori di pH / ISE da banco

I fotometri da banco includono versioni multiparametro per i mercati del laboratorio, delle acque reflue, del condizionamento dell'acqua e del trattamento dell'acqua. Questi misuratori includono molti altri parametri chiave della qualità dell'acqua. Tutti i modelli da banco hanno un ingresso per elettrodo pH digitale che ne consente l'utilizzo come un misuratore di pH tradizionale.

Reagenti

Di seguito sono riportati i reagenti utilizzati con i fotometri, Checker HC e kit per test chimici. Il metodo di digestione del ferro totale può essere utilizzato sul fotometro da banco delle acque reflue o sullo spettrofotometro.