Home > Ossimetri

Ossimetri

Cos’è un ossimetro e a cosa serve?

Hanna Instruments® offre una varietà di metodi per misurare l'Ossigeno Disciolto (DO). Le misurazioni vengono solitamente effettuate in acqua utilizzando una sonda e un misuratore DO. I prodotti includono misuratori portatili e da banco che utilizzano sonde polarografiche, galvaniche o ottiche di tipo LDO, ovvero a luminescenza.

L’ossimetro si rivela fondamentale per la misurazione della qualità dell’acqua per il monitoraggio ambientale, così come per l’acquacoltura, per gli impianti di trattamento delle acque reflue così come nei processi di produzione di vino e birra.

Filtra prodotti

Perché è utile un ossimetro?

Gli ossimetri HANNA consentono la misurazione della qualità dell'acqua, fondamentale per il monitoraggio ambientale. Nei laghi e nei fiumi quiescenti, il decadimento della materia organica può far aumentare i livelli di batteri. I batteri aerobici consumano ossigeno, innescando una carenza che può far "morire" un corpo idrico, uccidendo piante e animali acquatici.

L'acquacoltura è l'allevamento di animali e la crescita di piante in tutti i tipi di ambienti acquatici. L'ossigeno disciolto è necessario ai pesci, allo zooplancton e alle piante per sopravvivere e riprodursi. Le misurazioni DO vengono utilizzate per monitorare e controllare l'ambiente richiesto per il successo in acquacoltura.

Gli impianti di trattamento delle acque reflue si affidano ai batteri per abbattere i composti organici presenti nell'acqua. Se la quantità di ossigeno disciolto nelle acque reflue è troppo bassa, questi batteri moriranno e si verificheranno condizioni settiche. La quantità di DO deve essere costantemente monitorata per garantire un corretto trattamento dei rifiuti.

Un altro caso di utilizzo vincente di un ossimetro HANNA è durante il processo produttivo di vino e birra. Questi sono entrambi influenzati dall'ossigeno in varie fasi durante la produzione e lo stoccaggio. DO è un parametro importante da monitorare per coloro che desiderano produrre prodotti coerenti e di alta qualità.

Quali sono le sonde principali per ossimetro di Hanna?

La sonda polarografica per ossigeno disciolto HANNA consiste in un elettrodo (catodo) e un contro elettrodo (anodo). Un voltaggio polarizzante è applicato a questi elettrodi ed è specifico per la riduzione di ossigeno. Una sottile membrana permeabile di gas isola gli elementi del sensore dal campione d’acqua, ma consente all’ossigeno di passare attraverso. L’ossigeno che passa attraverso la membrana è ridotto al catodo, causando corrente dalla quale è determinata la concentrazione di ossigeno.  Le sonde polarografiche a due elettrodi usano l’anodo come elettrodo di riferimento.

La sonda galvanica per DO consiste in un elettrodo (catodo) e un contro elettrodo (anodo) che agiscono come batteria per produrre un voltaggio specifico per la riduzione di ossigeno. La membrana permeabile di gas isola gli elementi del sensore dal campione d’acqua, ma consente all’ossigeno di passare. Così l’ossigeno passa attraverso la membrana e viene ridotto al catodo, causando una corrente dalla quale è determinata la concentrazione di ossigeno.

La sonda digitale LDO (a luminescenza) tipicamente inclusa nell’ossimetro portatile Opdo™ di HANNA ha diversi vantaggi rispetto alle altre due sonde (galvanica o polarografica): in primo luogo non hanno alcuna membrana, alcun elettrolita, non necessita di frequenti calibrazioni. La sonda LDO è ideale per applicazioni difficili e consente letture rapide e stabili.

 

cartmagnifiercrosschevron-right-circle