Home > Industria > Industria cartaria

Strumenti per analisi nell’industria cartaria

L'industria cartaria è un settore complesso che richiede un controllo accurato di tutte le fasi di produzione: carta e cartone devono rispettare standard di qualità e standard ambientali. Per questo motivo, le cartiere fanno uso di una vasta gamma di strumenti per analisi chimiche, che consentono di monitorare la qualità delle materie prime, degli impasti e dei prodotti finiti. Durante il processo di produzione, un monitoraggio puntuale consente di intraprendere azioni correttive sulla variazione della composizione chimica ai fini di una qualità costante tra i lotti di produzione.

Industria Cartaria
Filtra prodotti

Regolatori automatici

Tra gli strumenti scientifici più utilizzati nelle cartiere ricordiamo i controller di pH e conducibilità per il monitoraggio automatico delle acque di processo. Questi controller sono collegati a speciali sonde pH ed EC per l’analisi continua dell’acqua e possono comunicare con un PLC industriale oppure attivare direttamente delle pompe dosatrici per la regolazione dei valori.

pHmetri specifici per la carta

Nell’industria cartaria è molto utilizzato anche il pHmetro per l’analisi diretta della carta (modelli dotati di elettrodo pH a punta piatta) o l’analisi degli impasti di cellulosa (modelli dotati di elettrodo pH per semisolidi), in cui il pH si rivela essenziale, poiché influenza le varie caratteristiche della carta.

Controllo delle acque di scarico

Monitorare acque di scarico ed emissioni di sostanze pericolose durante la produzione è essenziale per ridurre i rischi ambientali e favorire la sostenibilità. Per questo scopo, Hanna Instruments® propone una combinazione di qualità per l’industria cartaria e i suoi tecnici: accurati spettrofotometri per l’analisi delle acque di scarico e reagenti predosati in fiala.

Titolatori automatici

Con i titolatori automatici Hanna Instruments® è possibile effettuare un’ampia gamma di analisi, per diversi parametri critici. I titolatori Karl Fischer consentono di analizzare con precisione il contenuto d’acqua in campioni liquidi o solidi e si rivelano quindi importanti per l’industria cartaria, in diverse fasi del processo di produzione. In fase di preparazione delle materie prime, il contenuto d'acqua del legno viene misurato per garantire che sia adeguato per la lavorazione. In fase di produzione, il contenuto d'acqua dell'impasto viene misurato per garantire che sia adeguato per la formazione della carta. In fase di produzione della carta, il contenuto d'acqua della carta viene misurato per garantire che sia conforme alle specifiche del prodotto.

cartmagnifiercrosschevron-right-circle