pHmetro per carne e salumi: guida alla scelta

Utilizzare un pHmetro per la carne è importante perché il pH è un indicatore delle condizioni alimentari e di salute dell’animale al momento della macellazione. I valori tipici dovrebbero aggirarsi tra 5.4 e 7.0 pH, e sono anche indicativi di una conservazione corretta della carne. Con il passare del tempo il valore del pH tende ad abbassarsi.

In questo articolo vi guidiamo alla scelta del pHmetro per carne più idoneo alle vostre necessità.

pHmetro carne: tabella di comparazione

Codice prodotto edge-ali HI98163 HI99163 FC2022
   edge-ali pHmetro da banco per alimenti  HI98163 pHmetro portatile professionale per carne e salumi  HI99163 pHmetro portatile per carne e salumi  FC2022 HALO pHmetro wireless per alimenti
     Best Choice - Miglior Scelta    
Descrizione pHmetro da banco
versatile
pHmetro carne professionale portatile pHmetro carne economico portatile pHmetro wireless
HALO
Ideale per Laboratori analisi c/terzi, laboratori interni delle aziende di produzione Macelli ed allevamenti Macelli, allevamenti e distributori carne Macellerie
Precisione ±0.002 pH ±0.002 pH ±0.02 pH ±0.002 pH
Compensazione
temperatura
       
Memoria Dati  
Protezione IP67    
Elettrodo pH
in dotazione
FC2020 (senza lama) FC2323 (con lama) FC2323 (con lama) FC2022 (senza lama)
Prezzo € 499,00 € 630,00  € 455,00 € 225,00
 

 

Importanza della misura del pH nella carne

pHmetro carne e salumi HANNA

Nell'industria della carne, la misura di pH è considerata di fondamentale importanza per l'effetto che ha sui fattori qualitativi e sulla conservazione della carne. Durante la macellazione, i processi biochimici cominciano a scomporre la carne. La glicolisi comincia post-mortem, convertendo il glicogeno in acido lattico, riducendo quindi il pH della carcassa.

A seconda del tipo di animale e la razza, la diminuzione del valore di pH può richiedere da una a diverse ore. È importante monitorare il pH durante queste fasi poiché il pH, una volta raggiunta la soglia minima, inizierà lentamente a salire, per fenomeni biologici (decomposizione).

Il valore di pH della carne influisce sulla sua capacità di trattenere i liquidi, che influenza direttamente la qualità percepite dal consumatore, come la tenerezza e il colore. Valori di pH più bassi indicano una minore idratazione e colori più chiari. Fattori come questi possono essere importanti se si vuole produrre la carne in modo efficiente. Per esempio, nella produzione di salami la carne deve avere un basso contenuto d'acqua, così si può asciugare in modo uniforme.

A seconda del tipo di prodotto finale e dei passaggi necessari per ottenerlo, i valori di pH varieranno durante il processo industriale della carne. Indipendentemente dal prodotto finale, è necessario tenere il pH a valori bassi per prevenire alterazioni batteriche e rispettare le norme di sicurezza alimentare. Monitorando i valori di pH durante il processo di produzione della carne, è possibile garantire prodotti costanti e sicuri.


pHmetro per carne: il segreto è nell'elettrodo!

Hanna è l'unica azienda che utilizza la tecnica di soffiaggio del vetro, appresa dai mestri artigiani dell'Istituto Sperimentale del vetro di Murano (Venezia), per realizzare elettrodi pH.

Ogni anno continuiamo ad espandere e personalizzare la nostra linea di elettrodi, ponendo estrema attenzione nella progettazione e nello studio dell’applicazione, che viene condotto assieme ai nostri clienti, sulla base dei loro suggerimenti e consigli. Giunzione, setto poroso, tipo di vetro, corpo, punta: ogni singola parte dei nostri elettrodi è stata pensata per massimizzare precisione e performance per la specifica applicazione per cui l’elettrodo è realizzato.


FC232 elettrodi pH per la carne zoom sulla punta

Serie FC230

Elettrodi pH progettati appositamente per misure nella carne

Punta conica con lama da taglio in acciaio inox AISI 316
- Punta conica con lama da taglio in acciaio inox AISI 316
- La lama da taglio e la punta conica consentono di effettuare la misura direttamente in campioni di carne semicongelati.

Corpo in PVDF
- Il fluoruro di polivinilidene (PVDF) è un materiale plastico resistente alla maggior parte delle sostanze chimiche e solventi.
- Ha un’elevata resistenza meccanica, all’abrasione, alle radiazioni ultraviolette.
- Il PVDF è idoneo al contatto diretto con gli alimenti.

Giunzione aperta
- La giunzione aperta assicura letture rapide (flusso adeguato tra campione e riferimento).

- È facile da pulire e previene la formazione di occlusioni (tipiche della giunzione ceramica).

Sensore di temperatura incorporato
- Il sensore di temperatura interno è posizionato nella punta, vicino all’elettrodo di misura.
- Compensazione di temperatura automatica.


 

Contattaci per ricevere ulteriori informazioni

 

Copyright © 1996-2020 Hanna Instruments, Italia.