Home > Misuratore pH terreno: guida alla scelta del pHmetro

Misuratore pH terreno

Guida alla scelta del pHmetro

Il suolo può essere acido, neutro o alcalino, a seconda del suo valore di pH. La maggior parte delle piante preferisce un valore di pH compreso tra 5.5 e 7.5; ma alcune specie preferiscono suoli più acidi o alcalini. Tuttavia ogni pianta richiede un particolare intervallo di pH per una crescita ottimale.
Misuratore pH terreno e pHmetri per l'analisi di pH in agricoltura e idroponica

Hanna propone strumenti professionali per la misura combinata di pH e conducibilità con un'unica sonda. Infatti, oltre al pH, anche la conducibilità elettrica è molto importante, per poter stimare il corretto apporto di nutrienti nel terreno o nella soluzione di fertirrigazione. 

Un'altra funzione incredibilmente utile è quella di poter effettuare misure dirette di pH nel terreno. Questo è possibile solo utilizzando strumenti dotati di apposite sonde, con punta conica ed altre importanti caratteristiche, che possono essere introdotte nel suolo, dopo aver predisposto un buco, smuovendo la terra e bagnandola con acqua deionizzata.

Importanza della misura di pH in agricoltura

Misura diretta del pH nel terreno

Misura diretta del pH nel suolo

Misura diretta del pH nel terreno

Misura diretta del pH nel suolo

Come il pH influenza la crescita delle piante

Il pH influenza molto la disponibilità di sostanze nutrienti e la presenza di microorganismi e piante nel suolo. Per esempio, il fungo preferisce condizioni acide, mentre la maggior parte dei batteri, specialmente quelli che forniscono nutrienti alle piante, preferiscono suoli moderatamente acidi o leggermente alcalini. Infatti, in condizioni estremamente acide, il fissaggio dell'azoto e la mineralizzazione dei residui vegetali sono ridotti. 

Le piante assorbono le sostanze nutrienti disciolte nell'acqua presente nel suolo e la solubilità di queste sostanze dipende dal valore di pH. Perciò, la disponibilità di elementi varia a seconda del livello di pH.

Particolare della punta di un elettrodo pH per agricoltura

Elettrodo pH HANNA progettato appositamente per agricoltura

Particolare della punta di un elettrodo pH per agricoltura

Il segreto è nell'elettrodo!

Corpo in vetro
- HI1292x è costruito con vetro a bassa impedenza, che consente di aumentare lo spessore e quindi la robustezza dell’elettrodo.

Punta conica
- La punta conica consente la penetrazione in campioni solidi, semisolidi ed emulsioni per la misurazione diretta di pH nel suolo.

Tripla giunzione ceramica
- I tre setti porosi in ceramica consentono un maggiore flusso di elettrolita dalla cella di riferimento alla soluzione: fino a 40/50 μl/h.
- Il flusso maggiore è necessario per campioni poco omogenei e con scarsi valori di conducibilità, come il terreno, garantendo maggiore velocità di risposta e letture più stabili.

Sensore di temperatura incorporato
- Il sensore di temperatura interno è posizionato nella punta, vicino all’elettrodo di misura.
- Compensazione di temperatura automatica.

Assorbimento dei nutrienti in funzione del pH

Assorbimento dei nutrienti in funzione del pH

Assorbimento dei nutrienti in funzione del pH

Effetti del pH sulle piante

Se valutiamo il range di assimilabilità di ciascun nutriente in funzione del pH, vediamo che nell'intervallo tra 5.8-6.8 pH vi è la migliore disponibilità per la maggior parte degli elementi nutritivi. Nella tabella si possono valutare i range di assorbimento di ciascun nutriente

Inoltre, ogni pianta necessita di elementi in differenti quantità e questa è la ragione per cui ogni pianta richiede un particolare valore di pH per ottimizzare la sua crescita. 

Alcuni esempi di disponibilità dei nutrienti

 

Per esempio, ferro, rame e manganese non sono solubili in un ambiente alcalino. Questo significa che le piante che hanno bisogno di questi elementi dovrebbero trovarsi in un tipo di suolo acido.

Invece azoto, fosforo, potassio e solfuro, sono disponibili in un intervallo di pH vicino alla neutralità.

Inoltre, valori di pH anormali aumentano la concentrazione di elementi tossici per le piante. Per esempio, in condizioni acide, può esserci un eccesso di ioni alluminio in quantità non tollerate dalla pianta. Effetti negativi nella struttura chimica e fisica sono presenti anche quando i valori di pH sono troppo lontani da condizioni neutre (rottura degli aggregati, un suolo meno permeabile e più compatto).

cartmagnifiercrosschevron-right-circle