Home > pH acqua potabile: guida alla scelta del pHmetro

pHmetro per acqua potabile

Guida alla scelta del pHmetro

L'OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) considera il pH un "importante parametro di valutazione della qualità dell’acqua". Da un punto di vista normativo, il Decreto Legislativo 31/2001 indica per l'acqua potabile valori ammissibili di pH tra 6.5 e 9.5 pH (consigliati tra 6.5 e 8.5 pH - DPR 236/88).
pHmetri per la misura del pH nell'acqua potabile


Hanna Instruments® ha progettato e prodotto pHmetri specifici per l’uso di diversi utenti.

In questa pagina vi guidiamo alla scelta del pHmetro per alimenti più idoneo alle vostre necessità.


Tra i modelli che vi presentiamo in questa pagina, vogliamo porre in risalto HI99192, fornito con un elettrodo FC2153 (per acque con bassa forza ionica), con corpo in vetro, tripla giunzione ceramica e punta sferica.

Importanza della misura di pH nell'acqua potabile

pH dell'acqua potabile del rubinetto


pH dell'acqua potabile del rubinetto

Come il pH influenza la qualità dell'acqua potabile

La misura del pH dell’acqua potabile è fondamentale. Se il pH è acido l’acqua sarà corrosiva per il sistema di distribuzione e per le tubazioni domestiche. Il valore di pH dell’acqua influenza anche altre proprietà: sapore, odore, trasparenza ed efficacia della disinfezione.

Come misurare il pH dell'acqua potabile? Misurare il pH di acqua con pochi minerali è difficile. Minore è il contenuto di minerali, più bassa sarà la conducibilità dell’acqua. L’acqua a bassa conducibilità rappresenta una sfida, poiché il pHmetro è un sistema elettrochimico che si basa sul principio che la soluzione da misurare sia conduttiva. Molto spesso ci sono anche fonti di acque di falda con contenuto di minerali molto basso e in questi casi è importante scegliere un pHmetro con il giusto elettrodo.

Acqua potabile

Il pH è importante per la sicurezza

Acqua potabile

Il pH è importante per la sicurezza

Scegliere il giusto pHmetro

HI99192, ad esempio, utilizza l'elettrodo pH amplificato FC2153 con corpo in vetro. Questa sonda offre numerose funzioni per migliorare l'analisi di pH in acqua potabile. Un sensore di temperatura incorporato consente di effettuare misurazioni di pH con compensazione automatica della temperatura senza il bisogno di una sonda separata. La punta sferica della sonda fornisce un'ampia superficie per la misura in soluzioni acquose.

Ma l'aspetto più importante è il setto poroso, ovvero il componente dell’elettrodo che consente il flusso degli ioni presenti nella cella di riferimento verso il campione in analisi. Gli ioni forniscono un collegamento elettrico tra l'elettrodo di riferimento e l'elettrodo di misura. Un elettrodo pH standard è dotato di un setto poroso ceramico singolo con una portata di 15-20 μL/ora di elettrolita. FC2153 invece presenta tre setti porosi in ceramica che forniscono un flusso elettrolitico di 40-50 μL/ora. Questo flusso fornisce una maggiore continuità tra l'elettrodo di riferimento e l'elemento di misura rendendo questa sonda ideale per acqua a bassa forza ionica.

Dettaglio della punta dell'elettrodo per analisi del pH nell'acqua potabile

Particolare della punta di un elettrodo pH per acqua potabile

Dettaglio della punta dell'elettrodo per analisi del pH nell'acqua potabile

Particolare della punta di un elettrodo pH per acqua potabile

Il segreto è nell'elettrodo!

FC2153

Elettrodo pH progettato appositamente per misure pH dell'acqua potabile

 

Tripla giunzione ceramica

  • I tre setti porosi in ceramica consentono un maggiore flusso di elettrolita dalla cella di riferimento alla soluzione: fino a 40/50 μl/h.
  • Questa portata determina una maggiore velocità di risposta dell’elettrodo e una misura più stabile in campioni a bassa conducibilità, come l’acqua potabile.

Corpo in vetro

Ricaricabile

  • Ricaricabile con soluzione elettrolitica HI7071 3.5M KCl + AgCl.
  • Svitare la vite del foro di riempimento prima di effettuare la calibrazione e la misura.

Membrana in vetro per basse temperature (LT)

  • La formulazione del vetro LT ha una resistenza minore rispetto a quello generale GP (circa 50 megaohms a 25°C): ciò garantisce misure più rapide.
  • Adatto per analisi di campioni a temperature comprese tra 0 e 70°C.

"In pillole": il pH dell'acqua potabile

Quelle che seguono sono solo delle brevissime indicazioni generali sui valori o sul ruolo del pH nella produzione di vari alimenti. Per informazioni più esaustive e dettagliate rimandiamo alle apposite pagine di sezione o al nostro blog.

 

Come misurare il pH dell'acqua potabile in casa?

Se per le analisi domestiche di pH dell'acqua potabile è possibile utilizzare un modello Hanna Instruments® economico come HI98107 (tascabile), per altre applicazioni è consigliabile optare per un modello professionale.

 

Come abbassare il pH dell'acqua potabile?

Per abbassare il pH dell’acqua potabile è utile procedere in primo luogo all’analisi del livello di pH dell’acqua con uno strumento scientifico di precisione.

 

Per sapere se l'acqua è potabile è sufficiente conoscere il livello di pH?

Per sapere se l’acqua è potabile è utile conoscere il valore di diversi parametri, in particolare: Alluminio, Ammonio, Cadmio, Cianuro, Cloro libero (Disinfettante residuo), Cloruro, Conducibilità elettrica, Cromo, Durezza, Ferro, Fluoruro, Manganese, Nichel, Nitrato (NO3-), Nitrito (NO2-), pH, Piombo, Rame, Residuo fisso, Solfato, Sodio, Temperatura.

 

cartmagnifiercrosschevron-right-circle